Esercizio del diritto di voto per il rinnovo degli organi comunali da parte dei cittadini dell'Unione Europea

I cittadini appartenenti agli altri paesi dell'Unione Europea residenti nel comune, possono partecipare all'elezione diretta del Sindaco, del Consiglio Comunale e del Consiglio Circoscrizionale nelle cui liste sono iscritti, secondo quanto disposto dal D.Lvo 12 aprile 1996 n. 1997 in attuazione della direttiva comunitaria 94/80/CE.

L'esercizio del diritto di voto è subordinato all'iscrizione nell’apposita lista elettorale aggiunta, e vi restano iscritti fino a quando non chiedano di essere cancellati o fino a che non siano cancellati d’ufficio.

La domanda deve essere presentata entro il 16 aprile 2019, il quinto giorno successivo alla data di affissione del manifesto di indizione dei comizi per l'elezione comunale. Tale termine è perentorio.

Possono presentare domanda i cittadini maggiorenni di uno Stato membro dell’Unione Europea, in possesso di diritti politici (ovvero che non abbiano riportato condanne penali che implichino la perdita del diritto elettorale) residenti nel Comune di Vittorio Veneto, che non siano già iscritti nella medesima lista aggiunta.

Nella domanda, oltre all’indicazione del cognome e nome, luogo e data di nascita, dovranno essere espressamente dichiarati:

  1. la cittadinanza; 
  2. l’attuale residenza nel Comune, nonché l’indirizzo nello Stato di origine; 
  3. la richiesta di iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente nel Comune, se non si è già iscritti; 
  4. la richiesta di conseguente iscrizione nella lista aggiunta del Comune stesso;
  5. il possesso dei diritti politici.

Alla domanda dovrà essere allegata dichiarazione sostitutiva di un proprio documento di identità valido.