Volontariato e “activeageing”, il progetto del CSV Belluno Treviso Invecchiamento attivo: con il Volontariato comunità più unite e solidali

Il 15 novembre appuntamento a Vittorio Veneto dedicato agli over 55 interessati ad impegnarsi per il benessere della collettività

Incentivare l'invecchiamento attivo e la cultura del Volontariato, combattendo i fenomeni di marginalità e fragilità, per una maggiore inclusione sociale dei cittadiniin fase di pensionamento o pensionati, veri protagonisti nella costituzione di comunità più solidali e vicine al prossimo. Questo l’obiettivo del nuovo progetto “Attivo il mio tempo: un pensionamento generAt(t)ivo”, promosso da CSV Belluno Treviso con i Coordinamenti del Volontariato, le Associazioni del territorio trevigiano e di quello bellunese,la Camera di Commercio Treviso-Belluno, le Organizzazioni Sindacali Cgil, Cisl e Uil delle due province e finanziato dalla Regione del Veneto.

Martedì 15 novembre presso l’area Fenderl di Vittorio Veneto, sede  del Coordinamento della Sinistra Piave di cui è Presidente Giovanni Sollima, sarà realizzato un incontro pubblico di promozione dell’invecchiamento attivo e della cultura del volontariato, con focus particolare sul valore del volontariato e sui benefici di cui possono godere i volontari.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Vittorio Veneto, si rivolge in particolare agli over 55, a chi è già in pensione o è prossimo al pensionamento e mira apromuovere la cittadinanza attiva, formare nuovi volontari e avviare nuove esperienze per promuovere opportunità di relazione sociale, apprendimento intergenerazionale, e partecipazione delle persone che invecchiano, arricchendo di nuova linfa le Associazioni.

Con il progetto “Attivo il mio tempo” le persone potrannoconoscere le realtà associativedel proprio territorio attraverso l’esperienza di chi è già volontario e scoprire cosa poter fare, accedere a uno sportello di orientamento dedicato, partecipare adattività formative specifiche per diventare volontari, come quelle proposte da Università del Volontariato. Una volta prescelto uno tra i diversi ambiti operativi - anziani, disabili, minori, ambiente, povertà - il percorso prevede poi l’ingresso in un’Associazione di Volontariato per entrare o tornare a far parte di una delle tante realtà sociali del proprio territorio, aiutare chi è più in difficoltà rimanendo attivi e continuando a mettere a frutto le proprie passioni e abilità.

L’appuntamento quindi è fissato per martedì 15 novembre dalle 18.00 alle 19.30 presso l’area Fenderl (accessibile a sud da Via San Gottardo e a nord da Via del Meril).

All’incontro interverranno:

Antonella Caldart, Assessore al Sociale, Famiglia e Pari opportunità del Comune di Vittorio Veneto
Dott.ssa Barbara Uliana, psicologa dell’invecchiamento e della longevità
Giuseppe Maset, Sindaco del Comune di San Fior
Don Andrea Forest, direttore di Caritas Vittorio Veneto
Umberto Tronchin, presidente provinciale Auser Treviso

Modererà l’incontro Marco Napoletano di I AM Servizi.

Iscrizioni al link:https://forms.gle/9KUS7ZCDBoWKBWJB6
Per maggiori informazioni consulta il sito del CSV Belluno Treviso:
https://www.csvbltv.it/promozione/attivo-il-mio-tempo/

ALCUNI NUMERI: dati report ISTAT 2020
Invecchiamento attivo, partecipazione sociale e Volontariatodegli anziani in Veneto

“Active ageingindex”, indice di invecchiamento attivo (Aai)

L’indicatore mostra fino a che punto le persone over 55 sono incoraggiate e messe in condizione di partecipare alla crescita dell’economia e della società con un impegno proporzionale alle proprie competenze, conoscenze ed esperienze maturate nel corso della vita, oppure non sono adottate misure volte a favorire il loro attivo contributo.Aai Italia (2018) 33,6%, gender gap -5,3%, variazione rispetto al 2007 +5,5%

Aai Veneto (2018) 34,7%, gender gap - 5,4%, variazione rispetto al 2007 + 6,1%
Nel periodo 2007-2018 si registra una variazione positiva dell’Aai tra la popolazione maschile del Veneto pari a +6,2%, passando dal 31,3% (2007) al 37,5% (2018). Numeri sempre in crescita, ma più contenuti tra la popolazione femminile che, mentre nel 2017 si attestava al 26%, nel 2018 vedeva il 32,1% delle anziane attive con un aumento dell’Aai pari a + 6,1%.

Partecipazione sociale degli anziani e impegno nel Volontariato
Nel periodo 2007-2018 si rileva un calo pari a -0,9% della partecipazione sociale degli anziani in Veneto, passando dal 16,5% (2007) al 15,6% (2018) sul totale della popolazione. Stabile, invece, il dato medio italiano, fermo al 15%. Tra le diverse attività, il Veneto registra nello stesso periodo un lieve aumento, pari a +0,9%, per l’impegno nel Volontariato da parte degli over 55, passando dal 12,3% del 2007 al 13,2% del 2018.