Street art games: l’area esterna della palestra Pontavai di Vittorio Veneto diventa un percorso ludico all’aria aperta

Protagonisti della riqualificazione artistica più di venti giovani partecipanti al laboratorio di street art del Progetto Giovani

Street art, sport e giochi di strada sono gli ingredienti per dare nuova vita all’area esterna della Palestra Pontavai di Vittorio Veneto, grazie all’iniziativa “Street Art Games” promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Vittorio Veneto.

Come ben sanno i meno giovani, i giochi di un tempo si disegnavano sulle strade e nei cortili e ci si poteva divertire senza smartphone e videogiochi, armati solo di noccioli di frutta, sassi, tappi di bottiglia e molta fantasia. A rinnovare questa tradizione, ma con un pizzico di modernità, ci hanno pensato i ragazzi che, sotto la guida del noto street artist vittoriese Mike 128, hanno partecipato al laboratorio di Street Art organizzato dal Progetto Giovani di Vittorio Veneto, gestito dalla Cooperativa “Insieme Si Può”.

La proposta di realizzare un’area giochi con le tecniche della street art nasce direttamente da un gruppo di giovani che hanno partecipato alle precedenti edizioni del laboratorio. L’idea è stata elaborata e presentata durante l’Hackathon organizzato a febbraio da Alterevo Società Benefit Srl nell’ambito del progetto di rilancio turistico Enjoy the Rivers (co-finanziato dal Fondo Sociale Europeo 2014-2020) e la sua concreta realizzazione è stata programmata all’interno dell’Action Plan 2021-2022 del progetto Local Flavours (finanziato dal programma Interreg Europe 2021-2024), del quale il Comune di Vittorio Veneto è partner.

«Il Comune di Vittorio Veneto ha attivato da alcuni anni pratiche di riqualificazione urbana attraverso metodi e approcci innovativi che prevedono un coinvolgimento diretto dei giovani - dichiara l’Assessore alle Politiche Giovanili Antonella Caldart – con l’obiettivo di dare nuova vita agli spazi pubblici. Ora, accogliendo la proposta degli “Street Art Games” è stata accettata la sfida di sperimentare, attraverso la street art, lo sport e il gioco, un diverso utilizzo dello spazio pubblico, con la creazione di un’opera artistica usufruibile da tutta la cittadinanza. Sono più di venti, i ragazzi iscritti al laboratorio che hanno passato sei sabato pomeriggio, sotto il sole cocente, a dipingere con la guida di Mike e degli operatori del Progetto Giovani, con entusiasmo e dedizione. Il risultato del loro impegno è ora a disposizione di tutti cittadini, grandi e piccoli. Tutti sono infatti invitati a “mettersi in gioco”».

La realizzazione dei giochi sulla pavimentazione è stata completata da opere murali a tema sportivo sulle pareti esterne della palestra Pontavai, con un particolare omaggio ad uno dei più grandi cestisti della storia del basket, Kobe Bryant, scomparso nel 2020. Si tratta di un personaggio che è stato in grado di travalicare i confini dello sport e che ha ispirato e continua ad ispirare milioni di persone. L’auspicio dei giovani artisti che lo hanno dipinto è che possa essere, anche per i giovani atleti che frequentano la palestra vittoriese, uno stimolo in più per dare il massimo, credere nei propri sogni e crescere con i valori dello sport.