E' partito il "Patto locale per la lettura"

Aperte le adesioni a tutte le realtà impegnate nella cultura e nel sociale

Con la pubblicazione all’Albo del Comune è ufficialmente partita la campagna di adesione al «Patto per la Lettura» del Comune di Vittorio Veneto. Vi possono aderire tutte le realtà che operano nel sociale e nella cultura.

Vittorio Veneto ha più volte ottenuto da parte del Centro per il libro e per la lettura (Cepell), Istituto autonomo del Ministero della Cultura, la qualifica di “Città che legge”. Tale riconoscimento, concesso d’intesa con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), viene attribuito a quelle amministrazioni comunali che si sono impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

Una “Città che legge” garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura, partecipa a iniziative congiunte di valorizzazione della lettura, si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un “Patto locale per la lettura”.

Al fine di rafforzare la collaborazione con gli enti pubblici, le istituzioni scolastiche e i soggetti privati presenti nel territorio, e implementare una rete locale per la promozione della lettura, l’Amministrazione comunale di Vittorio Veneto, con deliberazione n. 188/2021, ha approvato il “Patto locale per la lettura” della città di Vittorio Veneto, un documento con il quale si intende creare una rete territoriale per la promozione, la diffusione e l’educazione alla lettura, attraverso la progettazione e realizzazione di azioni congiunte, condivise e partecipate.

Che cos’è il «Patto locale per la lettura» della città di Vittorio Veneto?

Il Patto per la lettura è uno strumento di governance riconosciuto dalla legge 15/2020 “Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura”, quale principale mezzo operativo per l'attuazione del Piano nazionale d'azione per la promozione della lettura. Il Comune di Vittorio Veneto, in qualità di “Città che legge” ha adottato il proprio Patto locale per la lettura e lo propone ora in primis  al mondo della Scuola, alle Associazioni e alle imprese culturali del territorio ma anche a tutte le istituzioni, pubbliche e ai soggetti privati che condividono il principio secondo il quale la conoscenza è un bene comune e il libro e la lettura sono lo strumento insostituibile di accesso alla conoscenza.

Chi può partecipare?

Il Patto per la lettura nasce per coinvolgere istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, associazioni, scuole e università, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, fondazioni, ospedali, consultori, enti del terzo settore e tutti gli organismi che condividono l’idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un bene comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società.

Quali finalità si propone?

Il Patto per la lettura è un documento di indirizzo programmatico sottoscritto per suggellare un’alleanza di scopo volta alla creazione di una rete territoriale strutturata, fondata su un’alleanza di scopo che si impegna a coordinare, monitorare, promuovere, riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, allargando conseguentemente la base dei lettori.

Quali sono gli impegni dei sottoscrittori?

Con la sottoscrizione del «Patto locale per la lettura» i firmatari si impegnano a costituire e supportare la rete territoriale per la promozione della lettura e a collaborare e partecipare alle iniziative e ai progetti di promozione della lettura offrendo il proprio contributo, in base alle rispettive capacità e competenze, al fine di allargare la base dei fruitori della conoscenza attraverso i libri.

Come aderire al «Patto locale per la lettura» della città di Vittorio Veneto?

I soggetti interessati all’adesione (istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, associazioni culturali, scuole e università, imprese private, fondazioni, ospedali, consultori, enti del terzo settore) possono esprimere la propria volontà di aderire al Patto compilando il modulo scaricabile dal sito del comune. Si procederà successivamente alla sottoscrizione formale che avverrà con modalità stabilite dall'Amministrazione comunale e comunicate agli interessati a mezzo di posta elettronica all’indirizzo dagli stessi indicato nel modulo. L’adesione ha durata triennale a decorrere dalla stipula. Per il tempo della sua durata è aperto a successive adesioni, oltre a quelle dei primi firmatari. Il modulo di adesione dovrà pervenire per posta elettronica all'indirizzo e-mail segreteria@comune.vittorio-veneto.tv.it, entro il 14 marzo 2022, indicando nell'oggetto «Patto locale per la lettura» della Città di Vittorio Veneto. Invio modulo di adesione».