Prolungata fino al 27 febbraio la mostra fotografica di Paolo Marton sulle Ville Venete

La mostra che ospita gli scatti dedicati da Paolo Marton al patrimonio delle Ville Venete, allestita in occasione dei milleseicento anni di Venezia, sarà prolungata fino al prossimo 27 febbraio.

Aperta a metà novembre, è stata visitata da circa 2.000 persone ma, come spiega l’Assessore alla Cultura Antonella Uliana, «un tempo quasi primaverile ed il migliorare della situazione legata alla pandemia, con il calo dei contagi, hanno incrementato, specie negli ultimi week-end, il numero di quanti hanno varcato la soglia di Palazzo Todesco per ammirare le splendide immagini di Paolo Marton. Un prolungamento dell’esposizione dunque, quasi si imponeva, per permettere al maggior numero di visitatori possibile, di poter apprezzare la magnificenza di architetture per le quali la nostra regione è conosciuta nel mondo».    

Paolo Marton è stato una figura di spicco nel panorama della cultura trevigiana. Figlio di Bruno Marton - che fu sindaco di Treviso negli anni Settanta - e fratello del musicista Tolo, si è affermato come fotografo di fama internazionale nel campo delle immagini di architettura d'arte e di paesaggio. I suoi volumi fotografici di maggiore successo sono quelli sulla civiltà delle ville venete, dove il profondo legame con la terra d’origine si è unito alla maestria della ricerca fotografica.       

VILLE VENETE.  LE FOTOGRAFIE DI PAOLO MARTON PER I MILLESEICENTO ANNI DI VENEZIA
Palazzo Todesco - Vittorio Veneto (TV)
fino al 27 febbraio 2021

La mostra è a ingresso libero e sarà visitabile il venerdì, sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 15 alle ore 18.00

mostra promossa da
Regione del Veneto

organizzata da
Comune di Vittorio Veneto

con il patrocinio di
Granducato di Lussemburgo a Venezia
Istituto Regionale Ville Venete
Consorzio Ville Venete

con il contributo di
Granducato di Lussemburgo a Trieste
Associazione Ville Venete
Famiglia Marton
Marton Division Srl
Studio Grimaldi