Novità in vista per i mercati a Vittorio Veneto

Un’ordinanza firmata oggi dal Sindaco Antonio Miatto, stabilisce nuove modalità di svolgimento per i mercati di Vittorio Veneto, aperti anche ai precari.

Presso i principali punti di accesso all’area di vendita, rimarranno esposti gli avvisi destinati ai clienti, indicanti i corretti comportamenti da tenere al fine di evitare assembramenti e di consentire il normale svolgersi in sicurezza dell’attività commerciale.

L’Amministrazione Comunale fa, naturalmente, appello alla collaborazione e al senso di responsabilità di tutti.

 Sono confermate le seguenti misure logistico-organizzative ed igienico sanitarie:

  • dovrà essere garantito il distanziamento di almeno 3 metri nel caso di banchi posti l’uno di fronte all’altro, al fine di permettere la corretta circolazione delle persone;
  • gli operatori sono tenuti ad assicurare un accesso ordinato al banco di vendita e a favorire il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro. Dovranno inoltre adoperarsi, per quanto loro possibile, al fine di prevenire la formazione di assembramenti con l’obbligo di segnalarli subito alla Polizia Locale;
  • la merce dovrà essere esposta nei banchi in modo ordinato e non alla rinfusa. Ciò al fine di limitare il contatto del cliente con i prodotti posti in vendita e di agevolarlo nell’individuazione della merce di interesse. Una disposizione ordinata dei prodotti è indispensabile anche per favorire le operazioni di pulizia e igienizzazione;
  • operatori commerciali e clienti dovranno indossare le mascherine.

Nel mercato settimanale maggiore del lunedì, i posteggi dal n. 42 al n. 47 - normalmente disposti in via Cavour - sono stati ricollocati, in ordine numerico, in testa al mercato stesso, lungo Viale della Vittoria.

Novità anche per i posteggi isolati. A Serravalle (Bancarella del pesce), Meschio (Bancarella del fiore) e Centro (Bancarella del Libro), la sorveglianza, il rispetto delle prescrizioni e la disposizione di materiale informativo, saranno a carico dei titolari delle diverse ditte interessate. La stessa misura vale anche per ogni forma di commercio itinerante nel territorio.

I titolari di posteggio dovranno inoltre garantire:

  • pulizia e disinfezione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di vendita;
  • uso delle mascherine; l’uso dei guanti invece può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani;
  • messa a disposizione della clientela di soluzione idroalcolica per l’igiene delle mani in ogni banco;
  • rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro;
  • rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro dagli altri commercianti anche nelle operazioni di carico e scarico;
  • disinfezione delle mani da parte del cliente prima di toccare la merce. In alternativa, dovranno essere messi a disposizione guanti monouso.

Questo il calendario dei mercati in città:

  • Mercoledì pomeriggio – Mercato di Ceneda
  • Venerdì mattina: Mercato agricolo a Meschio in piazza XXV Aprile; Bancarella del Fiore a Meschio in via Galileo Galilei; Bancarella del Pesce a Serravalle in via Francesco Petrarca;
  • Lunedì mattina: Mercato di Serravalle.