Taekwondo. Torneo del Centenario. Austria - Germania - Italia

Domenica 9 settembre il palazzetto dello Sport "Aldo Moro" di Vittorio Veneto ospiterà il triangolare Austria - Germania - Italia di Taekwondo, la celebre arte marziale coreana basata soprattutto sull'uso di tecniche di calcio.

La manifestazione, battezzata “Torneo del Centenario”, si svolge nel quadro degli appuntamenti legati alle commemorazioni della Grande Grande di cui quest’anno ricorre il secolo dalla fine.

Si tratta di un torneo internazionale che vedrà confrontarsi sul tatami le categorie olimpiche giovanili di selezioni provenienti da Austria, Germania e Italia.

La manifestazione - che si disputerà nell’arco di una giornata, dalle 09.00 alle 17.00 - nasce da una sinergia tra l’Amministrazione comunale e il Centro Taekwondo Vittorio Veneto.

Come spiega Eros Piccin, portavoce degli organizzatori, “Il Torneo del Centenario non nasce unicamente come momento di confronto sportivo e di spettacolo ma possiede anche una forte valenza culturale. Gli atleti di tutte le rappresentative coinvolte saranno presenti in città fin dalla giornata di sabato 8 settembre e potranno visitare Vittorio Veneto e i suoi musei. Anche la scelta delle nazioni presenti non è casuale - continua Piccin -. I ragazzi che saranno protagonisti degli incontri hanno circa della stessa età e appartengono agli stessi paesi dei loro avi che 100 anni fa si trovarono a fronteggiarsi sui campi di battaglia della Grande Guerra. Oggi sono fianco a fianco per condividere momenti di divertimento e fratellanza.

L’assessore allo sport Giuseppe Costa saluta con favore l’iniziativa che definisce “certamente meritevole del sostegno della nostra Amministrazione non solo in quanto manifestazione di livello internazionale ma anche perché importante momento di aggregazione fra giovani che - attraverso lo sport - favorisce il dialogo tra i popoli nel segno della pace”.

In chiusura un ringraziamento speciale va al Maestro Andrea Aquili 6° dan DT degli Allblacks Taekwondo e al Prof. Roland Zaggl 8° dan DT del Tirolo che con il loro impegno hanno permesso la presenza a Vittorio Veneto di atleti di altissimo livello.