Concessione di contributi economici ai soggetti privati per i danni occorsi al patrimonio edilizio abitativo ed ai beni mobili in conseguenza degli eventi calamitosi del 25 e 28 giugno 2017

Il maltempo che ha seriamente colpito Vittorio Veneto nelle giornate del 25 e 28 giugno 2017 si è lasciato alle spalle danni al patrimonio edilizio abitativo e ai beni mobili. Per le vittime delle avversità del tempo atmosferico è arrivato il momento di perfezionare le domande dei contributi economici concessi in questi frangenti.

Con Delibera del Consiglio dei Ministri del 6 settembre 2018, pubblicata in G.U. il 13 settembre 2018 n 213, sono state infatti definite le procedure per far fronte ai danni occorsi al patrimonio privato a seguito delle calamità naturali accadute tra il 2015 e il 2017 sul territorio della Regione Veneto.

Per quanto riguarda il Comune di Vittorio Veneto gli eventi calamitosi oggetto di possibile contributo sono quelli avvenuti - appunto - in data 25 e 28 giugno 2017.

È importante però sottolineare che possono presentare istanza di contributo solo coloro che hanno compilato e presentato la cosiddetta “scheda b” entro i termini previsti e cioè fra maggio e giugno 2018.

Sul sito del Comune di Vittorio Veneto, alla finestra “DANNI METEO 25-28 GIUGNO 2017” è scaricabile la documentazione necessaria per presentare domanda.

Le domande dovranno essere presentate presso il Comune entro e non oltre il 23 OTTOBRE 2018.

Le domande corredate di tutta la documentazione richiesta dovranno pervenire entro il termine sopra indicato con le seguenti modalità:

  • Trasmissione via PEC (fa fede la data di invio della e-mail certificata)
  • Consegna a mano presso il protocollo del Comune di Vittorio Veneto
  • Invio con Raccomandata A/R (fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante).

È importante che nell’oggetto della domanda sia indicato con chiarezza: “Richiesta contributo economico per i danni al patrimonio edilizio abitativo ed ai beni mobili in conseguenza degli eventi calamitosi del 25 e 28 giugno 2017” accompagnato dal nome e cognome del richiedente.