“ATtiVi per la Comunità”

Il progetto “ATtiVi per la Comunità” è al via.
Si tratta di un’iniziativa promossa dal Comune di Vittorio Veneto che, proprio in questi giorni, ha diffuso un avviso pubblico per la selezione di 4 persone da inserire in attività lavorative temporanee presso il Museo della Battaglia e l’Ufficio scuola cultura e sport.

Sono tre le amministrazioni che lo cofinanzieranno con 12.250 Euro destinati ad integrare lo stanziamento di 40.824,00 Euro della Regione Veneto.

Le persone selezionate svolgeranno per sei mesi un’esperienza lavorativa e formativa che permetterà loro di acquisire competenze da spendere nella futura fase di ricerca lavorativa.

“Vittorio Veneto è l’ente capofila del progetto - spiega il Sindaco Roberto Tonon -. Tarzo e Colle Umberto sono invece i partner territoriali che accoglieranno altre tre persone. La cooperativa sociale Insieme si Può è, infine, il partner operativo che assumerà con contratto a tempo determinato le sette persone e ne curerà l’orientamento e l’accompagnamento nella ricerca lavorativa futura”.

“Questa iniziativa rappresenta la continuazione ideale del progetto ‘20 di cambiamento’ - dice l’Assessore Barbara de Nardi - realizzato nel 2017 con il Comune di Codognè a fare da capofila. Grazie all’esperienza maturata in quell’occasione e visti i positivi risultati ottenuti con l’inserimento temporaneo di alcune persone in vari uffici, ora l’amministrazione comunale ha deciso di offrire una significativa opportunità ai disoccupati privi o sprovvisti di ammortizzatori sociali da almeno 12 mesi e ad altre categorie di persone indicate nell’avviso. Purtroppo la difficoltà a reperire un lavoro è ancora oggi un problema per molte persone – prosegue l’Assessore – e con il suo impegno il Comune spera di incoraggiare anche altre categorie sociali e professionali a mettersi in gioco per dare una stabilità economica alle persone più fragili”.