"Quando scoppia la Pace". Al via il nuovo ciclo di conferenze

Un celebre trattato - quello di Versailles - chiuse (forse) i conti della prima guerra mondiale.

Della delegazione italiana impegnata nelle trattative, faceva parte anche un vittoriese illustre: Giacomo Camillo De Carlo, con l’incarico di segretario della missione.

I grandi scontri e i grandi confronti della storia si concludono spesso con trattati internazionali che dovrebbero risolvere le questioni più spinose ma i cui contenuti, altrettanto di frequente, restano solo lettera morta.

Il prossimo 4 settembre riprendono le conferenze del ciclo “Quando Scoppia la Pace”.

Protagonista del primo incontro sarà la professoressa Marina Cattaruzza che terrà un intervento dedicato proprio all’affascinante storia dei “Trattati di Pace”.

L’evento inizierà alle ore 20.30, è sarà ospitato presso l’Aula Civica del Museo della Battaglia.

Marina Cattaruzza, esperta studiosa della materia, nota per i suoi studi su Trieste, la Venezia Giulia e la Shoah, è autrice di importanti contributi sul tema.

Ha pubblicato con Il Mulino “L' Italia e la questione adriatica. Dibattiti parlamentari e panorama internazionale (1918-1926)” e “L’Italia e il confine orientale” e con Soveria Mannelli Nazionalismi di frontiera: identità contrapposte sull'Adriatico nord-orientale, 1850-1950

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.