Il Capo di Stato Maggiore della Difesa a Vittorio Veneto

Il generale Claudio Graziano, Capo di Stato Maggiore della Difesa, sarà a Vittorio Veneto il prossimo giovedì 26 luglio.

Graziano, alpino e studioso di storia del primo conflitto mondiale, presenterà il volume “Grande Guerra, un racconto in cento immagini” che propone altrettanti scatti fotografici tratti dagli archivi militari e raccolti dallo Sato Maggiore della Difesa per raccontare l’epopea di uno scontro che segnò profondamente il Paese ed il mondo intero.

Il sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon esprime grande soddisfazione per la presenza in città del generale Graziano sottolineando come per “per Vittorio Veneto sia davvero un onore poter ospitare il Capo di Stato Maggiore della Difesa nell’anno del Centenario. Si tratta di una presenza - continua Tonon - che testimonia e dà ulteriore riconoscimento alla qualità delle iniziative che l’Amministrazione ha sviluppato per commemorare degnamente questa importante ricorrenza”.

L’evento, programmato per le 17.30, si terrà presso l’Aula Civica del Museo della Battaglia con la partecipazione dello storico Paolo Pozzato - che dialogherà con il generale Graziano -, e del giornalista della TGR Veneto Luca Ginetto a fare da moderatore.

Il volume ritrae i volti giovani di una generazione strappata dal lavoro della terra, dalle mille attività artigianali, dal piccolo commercio e dalle catene di montaggio della nascente industria. Ragazzi provenienti da ogni regione che si incontrarono nelle trincee della Grande Guerra per scoprirsi tutti italiani e completare così - superando le differenze - il faticoso processo di unificazione della Penisola.

Il pomeriggio sarà aperto dall’attrice Anna-Rita di Mauro che interpreterà il monologo

“Le portatrici carniche della Grande Guerra”, tratto dallo spettacolo “Il filo spinato nel cuore” messo in scena dal gruppo teatrale “Il Canovaccio” per la regia di Antonello Pagotto.

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.