Fondo ristorazione, domande dal 15 al 28 novembre 2020

Il Ministero delle politiche agricole e alimentari e forestali ha stanziato 600 milioni di euro con l’intento di dare una risposta immediata alle difficoltà di migliaia di aziende impegnate nella filiera della ristorazione e sostenere il cibo italiano di qualità, a partire dai prodotti DOP e IGP.

Dal 15 novembre e fino al 28 novembre p.v. potranno essere presentate le domande per accedere al contributo a fondo perduto dedicato alla filiera della ristorazione collegandosi al portale della ristorazione, ovvero, recandosi, negli orari di sportello, presso gli Uffici postali.

Possono beneficiare del contributo piccole, medie e grandi imprese del settore della ristorazione (storanti, pizzerie, mense, i servizi di catering, gli agriturismi e gli hotel con somministrazione di cibo) che hanno subito un calo del fatturato (di almeno il 25%) nei mesi da marzo a giugno 2020 rispetto agli stessi mesi del 2019 che acquistano prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e IGP, valorizzando la materia prima del territorio.

Il contributo è erogato a fondo perduto da un minimo di euro 1.000 ed un massimo di euro 10.000 per soggetto beneficiario e l’agevolazione spettante non può comunque essere superiore agli acquisti effettuati.

Il MIPAAF ha messo a disposizione un’apposita pagina dedicata nella quale poter rinvenire tutte le informazioni utili.