Incentivi per sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici

Con DGRV n. 840 del 19.06.2019 la Regione Veneto ha approvato il bando di incentivazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici per l’anno 2019.

Tale intervento consente tra l'altro di:

  • aumentare l'autoconsumo di energia;
  • favorire la stabilità della rete

nell'ottica di un complessivo aumento della generazione distribuita.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA
Possono partecipare al presente bando solo ed esclusivamente privati cittadini che sono titolari, ovvero che saranno titolari nei limiti temporali di cui sotto, di un impianto fotovoltaico installato su edifici o a terra nel territorio della Regione del Veneto, per l’acquisto e installazione di un sistema di accumulo, così come definito successivamente, di energia elettrica prodotta dal medesimo impianto fotovoltaico.

La domanda di partecipazione può essere presentata esclusivamente dal soggetto titolare dell’impianto fotovoltaico che ha sostenuto o sosterrà la spesa per l’acquisto e installazione del sistema di accumulo di cui sopra e sia quindi intestatario delle relative fatture e bonifici di pagamento. Ogni nucleo familiare può presentare una sola domanda di contributo. Per ogni sistema di accumulo e per ogni impianto fotovoltaico può essere presentata una sola domanda di contributo.

In particolare, la domanda di contributo è unica anche se all’interno del nucleo familiare la detrazione fiscale relativa all’impianto di accumulo da installare (o già installato) sarà suddivisa tra più soggetti.

INTERVENTI FINANZIABILI
Sono ammessi all’incentivo regionale l’acquisto e la relativa installazione su tutto il territorio regionale di un sistema di accumulo di energia elettrica prodotta da un impianto solare fotovoltaico, indipendentemente dal fatto che l’impianto fotovoltaico sia collegato o  meno alla rete di distribuzione e/o che sia incentivato o meno dal Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. (in breve G.S.E. S.p.A.), come di seguito specificato.

Sono pertanto ammessi al contributo anche i sistemi di accumulo a servizio degli impianti fotovoltaici ad isola.

Non sono ammesse spese differenti da quelle relative all’acquisto e all’installazione del sistema di accumulo.

Sono ammessi a contributo gli interventi che rispettano i seguenti requisiti:

  • sistemi di accumulo connessi ad impianti fotovoltaici dotati di generatore di potenza nominale fino a 20 kW;
  • sistemi di accumulo realizzati con tecnologia:
  • elettrochimica (ad es. piombo acido, ioni di litio)
  • meccanica (ad es. volano).

Ai sensi della Deliberazione 574/2014/R/eel dell’AEEGSI e delle Regole Tecniche del GSE:

  • non sono ammissibili i sistemi di accumulo a servizio di impianti fotovoltaici incentivati dal GSE con il Primo Conto Energia in scambio sul posto (DM 28 luglio 2005).
  • il sistema di accumulo va comunicato al GSE secondo le disposizioni vigenti.

Nel caso di sistema di accumulo con accumulatori al piombo, il locale di installazione deve rispettare i requisiti di ventilazione previsti dalla norma CEI EN 50272-2 e CEI EN 50272-3. L’installazione dei sistemi di accumulo dovrà essere eseguita in conformità alle norme vigenti e certificata nella dichiarazione di conformità rilasciata dall’installatore.

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO
La misura di incentivazione è rappresentata da un contributo erogato a fondo perduto, con un importo massimo concedibile pari a € 3.000,00 (tremilaeuro/00) e variabile fino al 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di un sistema di accumulo a servizio di un impianto fotovoltaico di utenza domestica.

Sono ammissibili gli interventi realizzati e pagati a partire dal 1 gennaio 2019 (le fatture, i bonifici e la documentazione prevista in sede di rendicontazione dovranno pertanto essere successivi al 1 gennaio 2019).

COME PRESENTARE LA DOMANDA
La domanda di contributo, corredata della documentazione di seguito elencata, deve essere presentata esclusivamente “on line”, per mezzo del Sistema Informativo “SIU”.

Per poter usufruire dei servizi messi a disposizione da “SIU”, il primo passo da compiere è l’accreditamento al sistema informativo.

L’applicativo per richiedere l’accreditamento – necessario per la presentazione della domanda – è attivo al seguente link: https://siu.regione.veneto.it/GUSI

seguendo la procedura guidata per gli ‘Utenti non ancora registrati’.

All’indirizzo e-mail indicato dall’utente verranno inviate le credenziali di accesso.

La procedura on line, per la richiesta di accreditamento, sarà disponibile a partire dalle ore 09.00 del giorno 24 giugno 2019 fino alle ore 15.00 del giorno 25 luglio 2019.

Si evidenzia che la domanda di contributo deve essere presentata dal soggetto richiedente senza intermediari: non è ammessa la presentazione di domande per conto di altri soggetti.

L’applicativo per la presentazione della domanda online su “SIU”, è attivo al seguente link: https://siu.regione.veneto.it/DomandePRU/

La procedura on line sarà disponibile a partire dalle ore 09.00 del giorno 8 luglio 2019 fino alle ore 15.00 del giorno 31 luglio 2019.

Oltre tale data il sistema non sarà più operativo e, di conseguenza, non sarà più possibile presentare l’eventuale domanda di partecipazione inserita in “SIU” ma non ancora presentata.

Maggiori informazioni e dettagli su:
https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/Pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=397160