Festa Settembrina: precisazioni

Per poter autorizzare la Festa Settembrina, come è accaduto per altre manifestazioni svoltesi durante l’estate, è stato necessario convocare la Commissione Comunale Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo all’interno della quale si concentrano competenze diversificate, come i Vigili del Fuoco, l’AULSS e professionisti esterni al Comune.

I membri della Commissione riunitisi una prima volta il 10 agosto non hanno potuto esprimere un parere per l’inadeguatezza della documentazione presentata, tuttavia, nello spirito di collaborazione che caratterizza da sempre il rapporto con gli organizzatori di questa, come delle altre numerosissime manifestazioni vittoriesi, anziché esprimere parere contrario, hanno deciso di riconvocarsi per il giorno 20 per consentire agli organizzatori di ripresentare tutte le certificazioni necessarie.

In quest’ultima data è emerso che, nuovamente, la documentazione era insufficiente. Ancora una volta è stato concesso un termine, fissando precise prescrizioni e delegando alcuni tecnici alla verifica dell’ottemperanza di quanto richiesto.

Il Sindaco ha, poi, più volte cercato di interfacciarsi con gli organizzatori sollecitando la produzione di tutta la documentazione attestante la regolarità dell’evento, così come richiesto dalla Commissione.

In data odierna, i delegati non hanno potuto che constatare la solo parziale ottemperanza a quanto indicato. Il mancato assolvimento di tutto quanto era stato prescritto ha comportato l’impossibilità di rilasciare l’autorizzazione.

È opportuno ricordare che la produzione della documentazione non è un mero adempimento burocratico di natura vessatoria, ma lo strumento attraverso il quale la P.A. si fa garante nei confronti della cittadinanza del fatto che la manifestazione è sicura e che può essere frequentata con tranquillità. A oggi l’Amministrazione non è in grado di svolgere questo compito.